mercoledì 1 marzo 2017

500.000 € di investimenti per il centro di Asti

Nuovo «look» per piazza Alfieri, corso Dante e corso Alfieri verso piazza I Maggio. E’ il Pqu, Programma di qualificazione urbana.Percorsi urbani del commercio: 500 mila euro per risistemare le vie del commercio. Secondo programma, i lavori dureranno tre mesi: «Si tratta di opere di riordino e valorizzazione delle vie del commercio – spiega l’assessore Marta Parodi (Commercio) –. Vengono ripulite le aree verdi, utilizzati nuovi arredi, sono previsti anche interventi su illuminazione e marciapiedi. Il Pqu si concentra su una zona cittadina che ha bisogno di rilancio ed è il primo programma di qualificazione urbana che Asti si porta a casa a favore del commercio». Il cantiere parte da piazza Alfieri, dove i lavori sono già iniziati. Si incomincia dal perimetro della piazza, con sistemazione e riqualificazione: «Eliminiamo le aiuole che tali non sono: si toglie la terra e vengono pavimentate – spiega Alberto Ghigo, assessore Lavori pubblici –. Un cambiamento sollecitato anche dagli ambulanti che spesso hanno lamentato l’accumularsi di sporcizia». Restano le zone verdi davanti alla Provincia e quelle di fronte ai portici Rossi, ma con manutenzione e interventi sul verde. Con l’utilizzo di nuovi arredi, in programma anche interventi sulla zona intorno al monumento di Alfieri (sarà pavimentata), pulizia e sistemazione della fontana. Corso Dante Riqualificazione anche per corso Dante con sistemazione dei passaggi pedonali e interventi alla base delle magnolie (previste protezioni in ghisa). «In corso Alfieri, direzione corso Alessandria, verranno sistemati i marciapiedi, in particolare le lose sconnesse o rotte, fino a piazza I Maggio – spiegano Ghigo e Parodi – Interventi di riqualificazione anche su piazza Santa Maria Nuova. Luci supplementari sulla rotonda di piazza I Maggio e illuminazione artistica per il Battistero di San Pietro». Nel Pqu sono previste anche prove di pedonalizzazione: «Anche per questo si lavora su sistemazione di marciapiedi e attraversamenti pedonali – spiega Parodi.

0 commenti:

Posta un commento

Rispettiamo la libertà di opinione, e siamo aperti a critiche e obiezioni. I commenti che contengono insulti, volgarità e pubblicità verranno cancellati.

Ricorda di selezionare un profilo prima di scrivere il tuo commento!